LUPINI - Preparazione e cottura

Andare in basso

LUPINI - Preparazione e cottura

Messaggio Da Paolinux il Mar Lug 12, 2016 2:47 am

Ciao a tutto il forum.
Come ho già impostato sul titolo, qui parleremo della cottura e messa in salamoia dei lupini, quindi di tutta la fase preparatoria e finale. Noi tutti conosciamo i lupini nella loro confezione originale pronti per essere gustati, ma come si può farli a casa? Cosa occorre? ...Naturalmente abbiamo bisogno dei lupini secchi, che si possono trovare da qualsiasi ortolano, eventualmente basterà ordinarli, io me li sono procurati tramite mia suocera Laughing Laughing , acqua e sale.

Questa ricetta che inserirò qui è leggermente differente dalla mia, ma vale lo stesso discorso. La sola e unica differenza sta nei tempi, poiché mi sono accorto che nella mia ricetta c'è un minor tempo di cottura, ma di conseguenza un maggior numero di giorni di attesa, quindi posterò quest'altra ricetta.


PREFAZIONE
Preparare i lupini in salamoia richiede molto tempo, ma poco impegno! Infatti, anche se ci vuole quasi una settimana per renderli dolci e gustosi è anche vero che l’impegno maggiore è quello di cambiare l’acqua in cui sono tenuti in ammollo almeno tre volte al giorno. Il lupino,   pianta conosciuta  sin da tempi più antichi, appartenente alla famiglia delle Leguminose, rustica e resistente, poco presente sulle nostre tavole, negli ultimi decenni sta tornando con prepotenza alla ribalta per le sue innumerevoli qualità terapeutiche: nutriente, facilmente digeribile, capace di ridurre il livello di colesterolo nel sangue, di aiutare il cuore nelle sue funzioni vitali e pare che, consumandolo con regolarità, possa addirittura prevenire l’ipertensione, il diabete e il tumore del colon.

RICETTA dei Lupini in Salamoia

RICETTA per 500 g di lupini
PREPARAZIONE: 1 settimana circa +  2 ore e 30 di cottura
COSTO: basso

Ingredienti dei Lupini in salamoia

>>  lupini secchi: 500 g
>>  sale: 100 g
>>  acqua per la salamoia: 1,5 l

Preparazione dei Lupini in Salamoia

Lavaggio e Cottura dei Lupini

Lava bene i lupini sotto l’acqua corrente e lasciali a bagno per 24-26 ore, avendo l’accortezza di cambiare l’acqua al mattino e alla sera. Dopo l’ammollo, lava ancora i legumi sotto l’acqua corrente, riempi il tegame di acqua fredda e mettili a cuocere. Lasciali cuocere per circa 2 ore, 2 ore e mezza e, a metà cottura, cambia l’acqua, pertanto preparati un’altro tegame con l’acqua calda, travasali e continua a cuocerli. É proprio grazie alla cottura che i lupini perdono la loro tossicità dovuta alla lupo-tossina, un alcaloide, neutralizzato e reso innocuo dal calore.

Fase di Ammollo e Preparazione della Salamoia

Dopo la cottura, lascia raffreddare un momento i lupini, sciacquali, rimettili in acqua fredda e tienili in ammollo per 4-5 giorni sempre cambiando l’acqua 2-3 volte al giorno: più spesso cambi l’acqua e prima diventano dolci. Per completare la preparazione dei lupini e renderli saporiti e gustosi, ma anche per conservarli finché non li mangi tutti, è necessario preparare una salamoia con 60-70 g di sale per litro d’acqua. In questo caso io ho messo nella pentola 1,5 l d’acqua e, quando l’acqua ha cominciato a bollire, ho versato 100 g di sale, ho rimestato col cucchiaio di legno per farlo sciogliere completamente e poi ho aggiunto i lupini e li ho fatti cuocere per un minuto. Finalmente i lupini sono pronti da mangiare. Si possono conservare in frigo, coperti dalla loro salamoia, anche per più di un mese.
avatar
Paolinux
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 12.06.16
Età : 43
Località : Monte Urano (FM)

Visualizza il profilo http://officinafrugalita.elencoforum.com

Torna in alto Andare in basso

Lupini: antichi legumi dalle eccellenti proprietà

Messaggio Da Paolinux il Mar Lug 12, 2016 2:58 am

Vi posto questo articolo interessante preso da internet circa le proprietà dei lupini, dal punto di vista anche medico.

L'articolo proviene da questa fonte.

Nutrienti ed energetici, i lupini venivano utilizzati dai nostri antenati nell’alimentazione per l’alto potere saziante e i suoi numerosi benefici. Le proprietà dei lupini però erano conosciute anche nel campo dell’agricoltura. I contadini si resero ben presto conto che la pianta di questo legume migliorava la fertilità della terra. La coltivazione e la raccolta dei lupini è costellata di alti e bassi. Una produzione copiosa e il basso prezzo di mercato avevano reso questo legume altamente richiesto tra le popolazioni più disagiate del passato. Dopo un momento di stasi, dove il lupino veniva servito sulle tavole con cadenze sempre meno ravvicinate, ecco che è tornato alla ribalta imponendosi nuovamente come legume necessario all’interno di un’alimentazione sana e equilibrata.

Lupini: proprietà e sostanze nutritive

I lupini sono ricchi di vitamina A, B e C, Omega 3 e Omega 6, ma anche di moltissimi minerali come lo zinco, il ferro, il calcio, il potassio e il manganese. Le proprietà dei lupini in campo alimentare sono sempre più note, soprattutto per la sua capacità di regolarizzare la digestione e l’assimilazione dei nutrienti. E’ un sostituto eccellente per chi ha deciso di seguire una dieta vegana o vegetariana, perché offre quelle proteine indispensabili per il buon funzionamento del corpo e altre sostanze indispensabili tra le quali ricordiamo:


  • Tiamina o vitamina B1: importantissima per le funzioni metaboliche che riguardano grassi e carboidrati;


  • Acido folico o vitamina B9: migliora le funzioni metaboliche delle cellule nei confronti delle proteine;


  • Proteine: per ogni 100 grammi di prodotto se ne contano circa 38. Si conferma lo studio che, i lupini, contengono una quantità di proteine simile a quella della carne.



Lupini: benefici per l’organismo

I lupini sono un legume facile da digerire. Aiutano a metabolizzare i grassi, i carboidrati e le proteine. Una riserva inesauribile di energia, capace di saziare e di affrontare con più serenità i problemi quotidiani. Alcuni studi hanno confermato che, grazie all’omega 3, aiutano a prevenire i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. Riducono inoltre il colesterolo cattivo nel sangue e prevengono l’ipertensione. Dopo un attento esame, i risultati hanno dimostrato come i lupini riescono a offrire numerosi benefici anche al cuore. 
Come tutti i legumi, i lupini dimostrano di avere diversi benefici nei confronti dell’organismo anche grazie all’elevata presenza di fibre. Riescono infatti a prevenire il problema della stipsi, accelerando anche il transito intestinale. Inoltre, il trocoferolo in essi contenuto sembra prevenga anche il tumore al colon e il diabete di tipo 2.

Lupini: controindicazioni

I benefici dei lupini potrebbero venir meno, eccedendo nel loro consumo. Allergie personali a parte, che potrebbero interessare coloro che già sono allergici a fagioli, arachidi…, i lupini presentano altre controindicazioni da non sottovalutare. Nel caso delle allergie potrebbero manifestarsi sintomi quali: sfoghi cutanei, forti dolori addominali, difficoltà a respirare e, nei casi più gravi, shock anafilattici. Qualora invece vi fosse un consumo eccessivo di questo alimento o una lavorazione sbagliata alle spalle, ecco che potrebbero sorgere altri tipi di complicazioni. Quando il lupino secco non viene trattato nella giusta maniera, porterà nel corpo diverse sostanze tossiche che, accumulandosi, possono diventare molto pericolose. Tuttavia una lavorazione incompleta si riconosce subito a causa del sapore molto amaro del legume. I sintomi da “indigestione” sono ad esempio diarrea e dolori addominali. Se i disturbi persistono a lungo, è bene chiamare il medico anche per constatare se non vi sia il rischio di una reazione allergica agli albori.
avatar
Paolinux
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 12.06.16
Età : 43
Località : Monte Urano (FM)

Visualizza il profilo http://officinafrugalita.elencoforum.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum